Rosso Amore

Questo articolo è stato scritto e pubblicato da Marinella Pucci.

Non avevo scelto d’interrompere il mio cammino di scoperta,
Avrei percorso tanta strada,
Ne sono certa!
La mia forza è ancora qui.
In questo giorno che mi ricorda,
Mi vedi?
Vibro d’amore e rannicchiata mi perdo nei miei pensieri.
Lascio che uno voli ed arrivi a te;
se un colore cosi bello si è sporcato di violenza io oggi gli ridò il suo senso più puro di Rosso Amore.

Senza Paura

Questo articolo è stato scritto e pubblicato da Marinella Pucci.

Ho viaggiato e sono felice.

Ho amato e sono felice.

La mente, se libera da pregiudizi e influenze culturali, riesce a farsi da parte per mostrare un nuovo punto di vista.

Esplorare, vivere, gioire.

Una me bambina che cresce e si stacca dal senso di colpa.

Felice e libera. 

Una me che non conoscevo si fa strada.

Esperienze da fare, posti da esplorare persona da incontrare.

Un futuro sconosciuto che non fa paura.

Sottovoce timidamente dico:

Non ti permetto più di castrare una vita da vivere, non ho più orecchi per ascoltarti, e sei ora muto, sempre più inoffensivo..tu, senso di colpa con i tuoi tanti non si può.

Sei ora spogliato dalle armi che sapevi maneggiare, posso guardarti negli occhi e vederti per quello che sei, il tentativo d’imprigionare la mia anima che ora sa di poter volare in alto senza paura.

Vita Arcobaleno

Questo articolo è stato scritto e pubblicato da Marinella Pucci.

Una vita, dalle mille sfaccettature:

Sono mamma, figlia, sorella,amica, compagna,amante,solitataria e di compagnia,animale da palcoscenico.

I vari tasselli disordinati di una me che come con il Dado Kubrick si

fa fatica a mettere in ordine.

Nell’attesa di imparare a completare i colori e trovare la pace e gioia di un ordine perfetto, 

La mia combinazione disordinata continua a girare

Sono mamma, figlia, sorella,amica, compagna,amante,solitataria e di compagnia,animale da palcoscenico.

Un altro giro un altro tentativo.

In fondo è così che si arriva alla meta.

Chissà forse un giorno il mio dado Kubrick sarà fatto di tutti i colori della tavolozza della vita e non ci sarà bisogno di mettere ordine perché sarà perfetto così com’è, un arcobaleno.

Al Buio

Questo articolo è stato scritto e pubblicato da Marinella Pucci.

Quel vortice che si apre ogni qualvolta mi ritrovo al buio con i pensieri e l’insoddisfazione di una corsa verso mete effimere ed ingannevoli.

È questo il modo in cui mi parli cuore mio?

Dimmi allora a cosa serve questa corsa? 

La vita così breve ed intensa, è questa la meta. 

Ti ascolto cuore mio.

Il vortice si è chiuso ed ora so 

e sono grata.