L’Ultima Alba

Questo articolo è stato scritto e pubblicato da Sabina Piras.

Spio il tuo viso cupo,

le rughe che ti solcano dappertutto,

un’espressione di vita preoccupata

mentre stringo la tua mano rugosa e screpolata;

il corpo curvo e dolorante

steso su un letto ormai incurante…

Non più pace per il tuo animo

la vita ti ha all’improvviso abbandonato,

un destino crudele ti ha presentato.

Sofferenza che si insinua piano piano,

in un corpo d’un tratto invecchiato…

Incapace di darti conforto,

il mio cuore accelera a poco a poco,

e solo un filo di speranza

aleggia in tutta la stanza.

Eppure, quel filo si è spezzato

in una fredda mattina di marzo,

il tuo cuore si è arrestato

mentre in noi cresceva lo strazio;

il tuo corpo ha smesso di lottare

e noi di ben sperare.

Hai stravolto il nostro destino

quando io ti volevo ancora vicino,

ora solo i ricordi ti danno vita

perché tu hai perso la tua ultima partita.

La tua ultima alba

si è riempita di dolore e di rabbia,

l’uomo forte che conoscevo

si è arreso al mondo intero!

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: