Invecchiare

Questo articolo è stato scritto e pubblicato da Sabina Piras.

I miei occhi ormai offuscati

vedon orizzonti appena celati

e una voce pacata ma tremante

svela un’età sempre più incalzante.

Sospinta dal vento

la tristezza mi afferra col suo fardello

mentre il tempo scivola via

in un’estate di malinconia.

Povero il mio animo malandato

povero il mio cuore sempre più invecchiato,

le mie mani ormai rugose

non son più tanto coraggiose

stanche e vinte

senton solo le fatiche.

Le paure aumentano indisturbate

come le avessi sempre cercate

è un’età che avanza indispettita

mentre nervosamente mi mordo le dita.

Riflessi lenti e poco chiari

a ricordarmi il corso degli anni;

distratta cerco qualcosa da fare

un ricordo, un viso, un’emozione… per evitare di naufragare…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...